L’autunno è iniziato ed è indispensabile scegliere frutta e verdura di stagione per ottenere il massimo dei benefici per la salute anche a tavola. In questo periodo di transizione, dalla stagione più calda a quella più fredda, è infatti molto comune sentirsi stanche e spesso a risentirne è sia la nostra forma fisica sia il nostro aspetto esteriore: capelli sfibrati, secchi, che si spezzano e cadono, pelle disidratata e poco luminosa, viso particolarmente affaticato… insomma, non siamo più noi!

Per ritrovare la nostra naturale bellezza dobbiamo privilegiare quegli alimenti di stagione ricchi di antiossidanti, i nostri più fedeli alleati contro l’invecchiamento cellulare e che ci aiutano a preservare il nostro corpo dai segni del tempo. Zucche, barbabietole, mandarini, cachi, melograni e tutto ciò che ora vedremo più nel dettaglio, non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta autunnale, perché contribuiscono a mantenere il nostro fisico tonico, asciutto, elastico oltre che a donare splendore e giovinezza al viso e vigore e lucentezza ai capelli.

Nei prossimi mesi, il carrello della spesa lo riempiamo dei colori della natura: dal rosso intenso ai toni dell’arancio, dell’ocra e del giallo, insomma dovrà essere l’immagine speculare dei paesaggi che ci circondano.

Nella lista della spesa d’autunno non dimentichiamoci di questi frutti:

Uva. Contiene flavonoidi della famiglia dei polifenoli ovvero potenti antiossidanti con effetti protettivi sul sistema cardiocircolatorio, potassio dalle virtù diuretiche, oltre che al magnesio che aiuta soprattutto chi pratica sport a combattere i crampi. Attenzione: se da una parte questo frutto è l’ideale per gli sportivi, non andrebbe consumato in caso di diabete per l’alto contenuto di zuccheri.

Mele e Pere. Questi frutti croccanti d’autunno sono ricchi di antiossidanti che possono aiutare a rallentare l’invecchiamento e inoltre, per la loro ricchezza di fibre e il ridotto contenuto calorico, aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo e sono tra i frutti più adatti alle diete ipocaloriche ( media di 40 Kcal/100 g).

Melograno. In assoluto tra i frutti più ricchi di antiossidanti specialmente nella parte che solitamente non consumiamo: la sua buccia. Potete mangiare i suoi grani rosso rubino, spremerli per ottenerle un dolcissimo frutto, oppure affidarvi alla nostra esperienza e consumare direttamente il Succo di Pianta Fresca Salus Melograno > Scopri questo succo ricco di antiossidanti
Mirtilli rossi. Da metà ottobre troverete la qualità migliore di questi frutti. Se ci pensiamo si tratta di un frutto piccolissimo, ma dalle enormi proprietà, specialmente di prevenzione di molteplici disturbi, specialmente femminili del tratto urinario.
Kiwi. Forse non tutti sanno che i kiwi sono originari della Nuova Zelanda. Un frutto che proviene dall’altro angolo della terra per portarci un carico prezioso di vitamine, in particolare di vitamina C, che ci rinforzare il sistema immunitario preparandoci ad affrontare la stagione fredda. Attenzione: l’effetto lassativo dei semi lo rende controindicato nei soggetti con disturbi ricorrenti o cronici del colon.
Per quanto riguarda gli ortaggi invece, ecco cosa inserire nella lista della spese da oggi a fine dicembre:
Carciofo. Si tratta di un alimento tonico e digestivo, che contiene molto ferro ed è famoso per l’effetto diuretico che lo rende ideale per diete detox, detossinanti e ipocaloriche. In tal proposito prova il nostro Succo di Pianta Fresca Salus Carciofo: 100% puro succo derivante dalla spremuta dell'intera pianta, senza trasformazioni, per cui contiene tutti i principi attivi naturalmente presenti nella pianta da coltivazioni biologiche. > Scopri Succo di Pianta Fresca Carciofo Salus.
Radicchio. Sono numerosissime le varietà di quest’ortaggio, alcune dal sapore amarognolo e altre più dolci. Il radicchio rosso contiene moltissimi minerali, come il potassio, ma anche magnesio, fosforo, calcio, zinco, sodio, ferro rame e manganese; inoltre contiene le vitamine del gruppo B, la vitamina C, la vitamina E, ed in quantità modeste la vitamina K. Grazie all’elevata percentuale di acqua, il radicchio è anche depurativo e può essere di un valido aiuto per chi soffre di intestino pigro o difficoltà digestive. Perfetto nelle diete ipocaloriche per il bassissimo contenuto calorico.
Zucca. Contiene fibre, potassio e selenio ed è anche di facile digestione. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un ortaggio ricco di antiossidanti come vitamina E e betacarotene, la sostanza che conferisce alla zucca il tipico colore giallo arancio. Il nostro consiglio: se stiamo seguendo una dieta ipocalorica, concediamoci qualche pezzo di zucca lessata perché sazia molto apportando all’organismo pochissime calorie.
Porri. Forse non tutti sanno che questo ortaggio appartiene alla stessa famiglia della cipolla e sono disponibili tutto l’anno, anche se il loro sapore è molto migliore in autunno e primavera. Aiutano a regolare la funzione intestinale e come gran parte delle verdure sono ricchi in fibre utili a regolare l’intestino pigro. Il nostro consiglio: se hai in programma appuntamenti importanti non abusarne, poiché la sostanza che causa il particolare sapore dei porri viene eliminata attraverso il respiro.
Cavolini di Bruxelles, cavolfiori e cavoli. Quanta ricchezza di vitamina K, C e fibre! Ma odore e sapore sono davvero forti e non piacciono a tutti. Il nostro consiglio: quando li cucinerete ricordatevi di aerare il locale per evitare che l’odore di cavolo si propaghi nella stanza andando a impregnare muri, tende e tappeti!
Barbabietola. Anche se disponibili tutto l’anno, la qualità migliore è quella autunnale. Questo tubero è un vero e proprio superfood che contiene sali minerali, vitamine e antiossidanti, in particolare dovuti alla massiccia presenza (300-600mg/kg) di Betalaine che proteggono le cellule dal danno ossidativo, oltre che i Nitrati, ideali per la resistenza, l’efficienza e performance di atleti e sportivi. Se pensi di aver bisogno di un concentrato puro di barbabietola, affidati ai nostri Cristalli Solubili di Barbabietola Salus > scopri di più su questo tubero ricco di antiossidanti

 



Che dire di più? Buon appetito e buona ri-scoperta della vostra naturale bellezza… anche in autunno!